Crea sito

Introduzione

  Stampa la pagina << indietro
Durante il periodo che va dalla caduta dell’Impero romano d’Occidente all’anno Mille, un nuovo concetto di unità integra e sostituisce la cultura classica e i modelli politici del mondo antico. È l’unità dei valori cristiani, che si manifesta nell’attività operosa e spirituale dei monasteri e che ora tende a inglobare ogni aspetto della vita collettiva, a porsi come punto di riferimento di una civiltà, quella europea, che ha assistito, nel giro di pochi secoli, alle invasioni barbariche, alla crisi economica, allo spopolamento delle città. Il modo di produzione feudale, caratterizzato dal vassallaggio e dalla servitù, modifica, in questo periodo, il tessuto economico e sociale di molte nazioni e contribuisce alla formazione di un ordine politico fondato sull’obbedienza e sugli ideali cavallereschi. Il momento culturalmente più significativo coincide invece con la trasformazione della lingua latina nelle diverse lingue romanze, un processo che si realizzò tra il V e il IX secolo, portando in breve allo sviluppo di alcune straordinarie esperienze letterarie.