La Qualità a scuola

La vicenda della Qualità nella scuola sembra tornare di attualità alla luce del DPR 80/2013 (“Regolamento sul sistema nazionale di valutazione in materia di istruzione e formazione”) che pone un forte rilievo su almeno due paradigmi che hanno svolto un’azione importante nella definizione dei processi che riguardano questa tematica: la valutazione esterna e la valutazione interna.

La Qualità ha stentato a decollare nel sistema della scuola italiana per tutta una serie di ragioni: vi è stato in primo luogo una forte contrapposizione che ha visto in prima linea gli insegnanti, che hanno visto in questo sistema il tentativo di mettere sotto controllo i processi formativi e la stessa autonomia docente. In secondo luogo la qualità è stata percepita come un prodotto della cultura aziendale e aziendalistica – ovviamente nel senso peggiore del termine – che avrebbe piegato la funzione educativa dell’intero apparato alle esigenze dell’impresa, alla riduzione dei costi di gestione della scuola e quindi a una riduzione dei posti di lavoro. In terzo luogo la Qualità è stata interpretata come la conseguenza di una deriva culturale imposta dall’alto da alcuni ministri dell’istruzione (Moratti, Gelmini) che avrebbero in questo modo innestato nella scuola una cifra ideologica, più politica che gestionale, sulla scia di un modello efficientista che tuttavia è apparso molto semplificato, senza comprendere le ragioni complessive del cambiamento in atto nella società italiana di questi ultimi due decenni.

In effetti molte delle ragioni di questa idiosincrasia nei confronti della Qualità sono anche, in parte, comprensibili e giustificate: l’efficienza e l’efficacia del sistema scolastico italiano – ad esempio sul versante dei risultati – non potevano essere risolte soltanto con l’introduzione di un modello gestionale preso in prestito dalle grandi organizzazioni aziendali e/o industriali. Come è vero, peraltro, che alcune realtà organizzative nell’ambito dei servizi – ad esempio le Aziende Sanitarie – hanno introdotto già da molti anni la Qualità totale con buoni risultati sia in termini di diffusione di una certa cultura della accountability che di attenzione alle esigenze dell’utenza.

 

Materiali

 

Link

Saforet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*