Copisti e scrittori nel Medioevo

In questa sezione è possibile visualizzare il video che rappresenta fedelmente una celebre pagina del romanzo Il nome della rosa di Umberto Eco: quella in cui il frate Guglielmo da Baskerville e il novizio Adso da Melk visitano la biblioteca del monastero. La descrizione dello scriptorium, nel romanzo come nel film di Jean Jacques Annaud, mette in evidenza una delle attività più importanti dell’ordine monastico fondato da Benedetto da Norcia: la riproduzione manoscritta e la conservazione dei testi dell’antichità, e non soltanto quelli religiosi, ma anche le opere di filosofia, di scienza, di letteratura.

  

Materiali didattici

Risorse on line

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*